Tu sei qui

Barbera d'Alba

  • Le barbere
  • Le barbere

Barbera d'Alba

Riconoscimento D.O.C.: D.P.R. 27 maggio 1970, modificato con D.P.R. 7.9.77, modificato con D.P.R. 22.6.87.

Vitigno: Barbera.

Colore: rosso rubino, intenso da giovane, con tendenza al rosso granato dopo l'invecchiamento.

Profumo: vinoso, intenso ma delicato.

Sapore: asciutto, di corpo, amarognolo, invecchiando si ingentilisce acquistando gusto pieno e armonico.

Gradazione alcoolica minima complessiva: 12 gradi.

Zona di produzione: provincia di Cuneo (Alba, Albaretto della Torre, Barbaresco, Barolo, Borgomale, Camo, Canale, Castagnito, Castellinaldo, Castiglione Falletto, Castiglione Tinella, Castino, Cornegliano d'Alba, Cossano Belbo, Diano d'Alba, Govone, Grinzane Cavour, Guarene, Magliano Alfieri, Mango, Monforte, Montelupo Albese, Monticello d'Alba,Neive, Neviglie, Novello, Perletto, Piobesi, Priocca, Rocchetta Belbo, Roddi, Roddino, Rodello, Santo Stefano Belbo, Santa Vittoria d'Alba, Serralunga d'Alba, Sinio,Treiso, Trezzo Tinella, Verduno, Vezza d'Alba e in parte il territorio dei comuni di: Baldissero, Bra, Cortemilia, Cherasco, La Morra, Monchiero, Montà d'Alba, Montaldo Roero, Monteu Roero, Narzole, Pocapaglia, Santo Stefano Roero e Sommariva Perno).

Invecchiamento minimo per legge: non prescritto; qualora il vino sia ottenuto da uve aventi una gradazione alcoolica complessiva minima naturale di gradi 12,5 e sottoposto ad un periodo di invecchiamento non inferiore a un anno in botti di legno di rovere o di castagno, puo' portare in etichetta la qualificazione "superiore".