Tu sei qui

A Costigliole d'Asti "100 Presepi per 100 anni di Lions" dal 16 al 26 dicembre

In occasione delle festività natalizie il Lions Club Costigliole d’Asti e il Comune di Costigliole d’Asti promuovono la mostra “100 Presepi per 100 anni di Lions” voluta per celebrare il Centenario di fondazione del Lions Club International, che ricorre il 7 giugno 2017. La mostra, realizzata in collaborazione con Associazione Nazionale Carabinieri - Sez. di Costigliole d’Asti, U.S. Costigliole Cultura, Associazione Symphoniam, Coro Nostra Donna di Loreto, Organizzazione di Volontariato  Storici Artistici Presepisti Astesi, è allestita nelle sale del piano nobile del castello Asinari  e verrà inaugurata venerdì 16 dicembre alle ore 17.30. In apertura all’evento, la relazione “Il Presepio: libro aperto di storia delle genti” con Enrica Noceto, Maestra d’Arte; Nanni Basso, Giornalista de IL SECOLO XIX ; Mauro Imbrenda, Presidente Ass. Storici Artistici Presepisti Astesi.
 
La mostra propone 100 presepi provenienti da tutte le Regioni italiane e da molti dei Paesi  del mondo in cui è presente il Lions International. E’ inoltre allestita una sala video in cui verranno proiettati alcuni filmati Lions oltre al filmato che documenta il “Presepe vivente” realizzato nel 2009 a Castello d’Annone dall’Associazione Santa Maria delle Ghiare, con la collaborazione di tantissime famiglie e altre Associazioni del Paese, con Regia, Scene e Costumi di Paolo Bernardi.
 
L’ingresso alla mostra è gratuito e avrà il seguente orario.
sabato 17 dicembre ore 15 – 18.30
domenica 18 dicembre ore 10 – 12.30 / 15 – 18.30
sabato 24 dicembre  ore 15 – 18.30 / 20.30- 22.30
lunedì 26 dicembre ore 15 – 18.30
lunedì 26 dicembre  ore 15 – 18.30
lunedì 19 dicembre e giovedì 22 dicembre: visite guidate riservate alle Scuole
In particolare la sera del 24 dicembre “Aspettando il Natale tra i Presepi” sarà l’occasione per l’evento “Le voci del Natale”  con il Coro "Le 7 note"  e il Coro Nostra Donna di Loreto. Alle ore 23 la Messa della Notte di Natale nella vicina Chiesa Parrocchiale  e poi il “Vin brulè” offerto dalla Pro Loco di Costigliole d’Asti.

Il Lions Club Costigliole d’Asti, presieduto dall’avv. Luigi Solaro, durante l’orario di apertura, intende anche realizzare alcuni service: la raccolta degli occhiali usati, la raccolta dei francobolli usati e laraccolta fondi per la LCIF destinati al vaccino contro il morbillo.

In allegato, la locandina della mostra realizzata da Prima Visione  design + comunicazione – Torino di Paola Vanzino, propone l’immagine di un Presepe, del famoso maestro Ferrigno, rappresentante una tipica Natività partenopea del ‘700, sulla foto  di un paesaggio di Costigliole innevato, scattata dal fotografo Franco Bello.

L’Associazione Symphòniam, con sedi a Costigliole d’Asti e Montegrosso d’Asti, opera sul territorio da diversi anni. L’obiettivo che persegue è “LA MUSICA COME PROSPETTIVA PER IL FUTURO”. Il progetto di dar vita ad un coro nasce dalla consapevolezza dell’efficacia della coralità come integrazione di gruppo e apertura verso gli altri. Il coro è un mezzo privilegiato per socializzare e avvicinare i bambini e i ragazzi all’espressione del canto, della musica, facendoli crescere nella cultura, nel carattere e nella relazione.

Il coro “Le 7 Note” dell'Associazione Symphoniam nasce nel 2012 come coro di voci bianche, in questi anni le voci si sono avvicendate e sono cresciute. Composto da 15 elementi è diretto da Simonetta Steffenino.

Il Coro Nostra Donna di Loreto prende il nome dalla chiesa Parrocchiale di Costigliole d’Asti. Nasce come gruppo di cantori che manifestano il desiderio di animare le cerimonie religiose. Con il passare degli anni cambia lo spirito che voleva questo coro esclusivamente legato ai riti religiosi. Il repertorio si trasforma, si sperimentano stili più moderni e consoni alle esibizioni anche concertistiche. Attualmente i componenti sono 35, provenienti da tutto il territorio comunale e da qualche comune vicino, diretto da Anna Maria Migliasso. La filosofia è quella di partecipare con il canto ai momenti lieti o tristi della comunità costigliolese.
 
Paolo Bernardi nasce il 22 settembre1948 ad Asti . Compie gli studi Artistici presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino diplomandosi in Scenografia  nel 1972 presso la Cattedra del Titolare  Prof. Enrico  Kaneclin. Ha insegnato nelle Accademie di Belle Arti di Torino/Bologna/Roma/ e all’Accademia di Belle Arti di Brera-Milano Scenografia.
Ha realizzato quale Scenografo  e Costumista spettacoli  di lirica per il Teatro Regio di Torino ,  il Teatro Brancaccio Opera di Roma e il Teatro di Fermo, per l’Opera di Berna , l’Opera di Lucerna , il Teatro Municipale del Lussemburgo, l’Opera di Giessen, l'Opera di Nizza, l'Opera di Montpellier e il teatro dell’Opera Comunale di Bologna.  Spettacoli di prosa in Italia con varie produzioni che hanno svolto le  loro tournee su tutto il territorio nazionale nei più prestigiosi teatri partecipando a due edizioni del Festival di Taormina Arte, Festival di Asti-Teatro, Festival di Sarsina del Teatro Antico e al Festival della Versigliana ;  varie produzioni per il teatro di prosa di Lucerna e di Zurigo Produzioni per la televisione   italiana (Rai 1-2-3)  commedie di prosa , e sceneggiati televisivi . Vive e lavora a Castello di Annone.

Scarica la locandina